La tecnologia biometrica

La tecnologia biometrica

Nei casi in cui siano richiesti sistemi di sicurezza nei quali l’identificazione immediata e certa di un individuo è prioritaria, Zucchetti mette a disposizione dei suoi clienti la tecnologia biometrica ad impronte digitali, con sensori ottici o capacitivi, che consentono l’identificazione 1:N (solo impronta) fino ad un massimo di 25.500 template o 1:1 (impronta + tessera MIFARE),

La tecnologia biometrica adottata da Zucchetti rispetta le prescrizioni del garante privacy in materia di rilevazione presenze: la privacy dei dipendenti è garantita dal fatto che il dato sensibile dell’impronta non viene in nessuna fase conservato in alcun database.Il dato memorizzato nel terminale non è l’immagine, ma il suo modello criptato. La registrazione dei dati dell’impronta può avvenire anche direttamente sul badge personale in possesso dei dipendenti senza nessuna conservazione del dato biometrico da parte dell’azienda. La tecnica utilizzata per la registrazione è una forma di codifica non reversibile, dalla quale non è possibile risalire all’immagine originaria dell’impronta. Al momento della timbratura, il terminale confronta i dati letti direttamente dall’impronta del dipendente con i dati registrati nel badge e, in caso positivo, da autorizzazione all’accesso.

>